mercoledì 9 marzo 2011

IL TRIPLICE RISCALDATORE (SAN JAO)

Durante le mie lezioni sia nel corso di Ampuku che in quello di Makko-ho, si affronta l'argomento riguardante le funzioni dei meridiani, e tra questi il San Jao che spesso e volentieri suscita perplessità e curiosità non essendo (insieme con Mastro del cuore) ne un organo ne un viscere, ma una funzione strettamente energetica.
Ciò non toglie che il triplice riscaldatore abbia un ruolo rilevante che influenza il Ki sotto varie forme; di seguito vedremo cosa vuol dire San Jao e come si relaziona con il flusso del Ki.
In cinese SAN significa 3 e JAO bruciare, arrostire. E' un'espressione molto antica e si riferisce alle pratiche alchimistiche che gli antichi taoisti praticavano per la ricerca dell'elisir che permetteva una lunga vita. I testi classici riferiscono che il San Jao, ha un nome ma non una forma, infatti si tratta solo di una funzione: quella di trasformare i soffi del cielo (l'aria  che respiriamo) e i soffi della terra (gli alimenti che ingeriamo) in energie acquisite dall'uomo quali l'enegia nutritiva YONG, di difesa WEY, il sangue XUE, i liquidi organici JIN YE e la quintessenza il JING. Sono queste energie, insieme alle energie ereditarie che permettono al nostro corpo di funzionare alla perfezione.
Questa trasformazione avviene su tre livelli del corpo:
Nel triplo riscaldatore SUPERIORE, che è situato al di sopra del diaframma, il suo compito è quello di assicurare l'assorbimento dell'aria attraverso i polmoni, di assorbire gli alimenti e di portarli nello stomaco e di far circolare l'energia ed il sangue. il polmone ed il cuore sono gli organi deputati per questi compiti.

Nel triplo riscaldatore MEDIO, che è situato nella regione epigastrica (parte superiore dell'addome), il suo compito è quello di digerire e di distribuire le sostanze nutritive estratte alle varie parti del corpo. Gli organi deputati a questo compito sono lo stomaco per la digestione e la milza-pancreas per la distribuzione.

Nel triplo riscaldatore INFERIORE che situato nella porzione inferiore dell'addome si effettua il compito di eliminazione delle scorie dopo aver riassorbito ancora una parte di sostanze nutritive.
Gli organi deputati sono il fegato, il rene, il colon e la vescica urinaria.
La funzione del triplo riscaldatore quindi è essenzialmente quella di metabolizzare gli alimenti e di estrarne l'energia.
Semplificando tutto il processo, possiamo dire che gli alimenti entrano attraverso la bocca e trasportati nello stomaco; in questa sede dagli alimenti solidi viene estratta una quota di energia che viene trasportata al fegato (che la immagazzina) e poi al cuore, mentre dagli alimenti liquidi viene estratta un'altra quota di energia che passa alla milza-pancreas e quindi ai polmoni ed infine al cuore.
Il bolo alimentare dallo stomaco passa all'intestino e poi eliminata, mentre la parte liquida viene convogliata verso la vescica urinaria e poi eliminata. Nel corso di tutti questi passaggi, viene prodotta una certa quantità di energia che si mescolerà ai soffi della respirazione e alle energie ereditarie a formare quella che viene definita energia vera "ZHENG QI". A seconda del loro ruolo, avremo l'energia WEI, energia YONG, XUE, JIN YE e JING.
Nei prossimi post, affronteremo l'argomento riguardante le diverse energie descrivendole una ad una per capirne la funzione e l'importanza.
A presto...

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento